From ottobre 2014

Listino prezzi Chiavi USB PowerBank e Accessori.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Listino prezzi Chiavi USB PowerBank e Accessori

A grande richiesta (i PowerBank, in particolare, hanno fatto colpo) pubblichiamo online il listino aggiornato riguardante le chiavi USB personalizzate, le chiavi USB sagomate, i PowerBank e le schede di memoria personalizzate.
La fine dell’anno e il periodo dei gadget natalizi si avvicina, affrettati perché le scorte sono limitate!

6 consigli utili per fotografare di notte

Concerti o gite in montagna, festa sulla spiaggia o di paese; con la bella stagione, sono sempre di più i momenti fatti di istantanee serali. Quante volte avreste voluto scattare una foto di notte e non lo avete fatto pensando “troppo buio, non verrebbe niente di buono”.

Fotografare in condizioni di scarsa luminosità non è la cosa più facile del mondo, ma è altrettanto vero che, con qualche piccolo accorgimento, anche i meno esperti possono riuscire nell’intento. A tale scopo ecco qualche consiglio pratico che vi aiuterà a migliorare i vostri scatti notturni:

Foto di Daniel Robert Dinu.
Foto di Daniel Robert Dinu.

1. Cosa sapere

Fotografare significa “scrivere con la luce” e, anche se può sembrare scontato, va innanzitutto chiarito che scattare in notturna non vuol dire fare foto nella completa oscurità, perchè non esiste fotografia senza luce. Invece si può imparare a sfruttare al meglio le fonti di illuminazione a disposizione, anche se minime.

Iniziare a familiarizzare con termini come diaframma, tempo di posa ed esposizione è un buon passo per iniziare a scattare ottime foto di notte.

Diaframma: è l’apertura dove passa la luce per scrivere la fotografia e si può aprire e chiudere a seconda della quantità di luce che c’è (di giorno il diaframma sta molto chiuso e di notte aperto). Questo fattore spesso viene calcolato automaticamente dalla macchina fotografica, ma se volete potete farlo manualmente: di notte impostate il diaframma più aperto possibile.

Tempo di posa: è il tempo necessario alla luce per entrare nella macchina fotografica e scrivere la foto. Di notte, essendo molto scarsa la luce a disposizione, il tempo di posa sarà molto più lungo che nelle fotografie scattate di giorno, quindi nel lasso di tempo che la luce impiega ad entrare in macchina ogni spostamento viene registrato ed è per questo che spesso e volentieri vedete le vostre foto mosse.

Esposizione: corretta combinazione fra apertura del diaframma e tempo di posa. Quando fate una foto cercate sempre di calibrare l’esposizione sul soggetto principale, come? Anche senza sapere altro basta che premete a metà il pulsante dello scatto e insieme alla messa a fuoco, la macchina fotografica calibrerà l’esposizione.

Foto di Todd McLellan.
Foto di Todd McLellan.

2. Cosa serve

Come detto sopra, per scattare in notturna, la macchina fotografica impiega più tempo nel normale, perciò è necessario un supporto che la tenga ferma per evitare l’effetto mosso. Un cavalletto sarebbe ottimale ma qualsiasi altro piano fermo può andar bene. L’importante è non scattare a mano libera ed un trucco molto utile è usare l’autoscatto, così da eliminare il movimento della mano che preme sul pulsante di scatto.

tumblr_mq7anbQsfQ1st5lhmo1_1280
Foto di Sebastian Muller.

3. Capire la luce

Chiaro è il fatto che la fotografia è tutta una questione di luce, in particolare se si parla di fotografia notturna, dove l’illuminazione è poca e quindi va sfruttata al massimo. Cercate soggetti illuminati, se siete in città, ad esempio statue, ponti (magari dai colori differenti, molto suggestivi) o semplicemente lampioni. Costruite la composizione della foto tenendo conto di tali elementi e di come entreranno nel quadro. Evitate comunque, luci potenti che puntano direttamente sull’obiettivo.

4. Usare la luce in modo creativo

A volte le condizioni d’illuminazione sfavorevoli che si trovano di notte non sono uno svantaggio. Se si usa un po’ di fantasia si possono creare dei giochi di luce molto accattivanti con pochissimo sforzo. Per citarne giusto un paio provate a creare delle silhouette o divertitevi a disegnare con la tecnica del light painting.

Foto di Domik Martin.
Foto di Domik Martin.

Silhouette:

Ponete un soggetto davanti ad una fonte di luce forte e fotografatelo tarando l’esposizione (vedi punto n°1) sulla parte illuminata, così da lasciare il soggetto in primo piano totalmente oscuro da sembrare una sagoma senza volto. Un falò sulla spiaggia ad esempio potrebbe essere il momento ideale per fare questo esperimento.

Light Painting:

Posizionate la macchina fotografica in un punto oscuro e assicuratevi che sia ben ferma (con un cavalletto o altro). Prendete poi una fonte di luce come una torcia o una lucina laser (se avete colori differenti anche meglio). Cercate poi di impostare il tempo di scatto molto lungo (sopra il minuto se possibile) e iniziate a fare esperimenti. Potrete scrivere delle parole o disegnare figure. Se volete fare dei ritratti fuori dal comune, mette i vostri soggetti al centro del quadro e iniziate a illuminarli in punti differenti con le vostre lampade, i risultati vi lasceranno a bocca aperta.

Foto di Viola Cangi.
Foto di Viola Cangi.

5. Bianco e nero

Un altro trucco utile alla buona riuscita delle vostre foto notturne, in molti casi, è convertire le vostre foto in bianco e nero, con qualche semplice programma di foro ritocco come Photoscape, Pixlr o spesso direttamente dal menu della macchina fotografica. Utile per eliminare i difetti dei colori dovuti dalla poca luce e dona i giusti contrasti alle scene riprese di notte.
In più il bianco e nero è un efficace modo per compensare quel micro mosso che spesso si trova in certi tipi di fotografia, in special modo se si scatta con compatte non professionali o telefoni.

6. Applicazioni

Lo smartphone è un strumento che ormai, in molti casi, sostituisce la macchina fotografica. Sempre più spesso ci troviamo a tracciare i momenti della nostra vita quotidiana da un telefono cellulare e a tale proposito potrebbero interessarvi gli altri nostri articoli a riguardo.
Le molte applicazioni disponibili, specifiche per la fotografia notturna, possono diventare un valido strumento da non sottovalutare. Fra le molte vi segnaliamo Camera Flash & Zoom per iPhone o Camera Pro per Android. Entrambe offrono stabilizzazione di immagine e impostazioni per migliorare gli scatti fatti di notte.

Foto di Viola Cangi.
Foto di Viola Cangi.

Consiglio extra
Sperimentate, provate e non preoccupatevi di sbagliare! Se poi avete bisogno anche di qualche spunto visivo, potrete trovare una selezioni di immagini tutte dedicate alla notte su questo profilo Pinterest.

6 consigli utili per fotografare di notte